La tosse secca si manifesta quando il corpo reagisce alla presenza nelle alte vie respiratorie di particolari sostanze irritanti. È un fenomeno non produttivo, ovvero che non porta alla formazione di muco (cosa che, invece, avviene in caso di tosse grassa). Va quindi considerata non come una patologia in senso stretto ma, piuttosto, un sintomo di altre patologie, come l’influenza o l’infiammazione delle vie respiratorie. Inoltre, spesso è il sintomo che si presenta nelle prime fasi del raffreddore e che potrebbe diventare tosse grassa se la patologia si aggrava.

Quali sono i sintomi?

Proprio perché la tosse secca si presenta senza muco, tende a colpire la gola provocando bruciore e dolore. I colpi di tosse possono essere più o meno forti e presentarsi con durata variabile: se sono molto frequenti e particolarmente intensi allora potrebbero provocare anche dolore al torace. Generalmente, la tosse secca di notte si manifesta in maniera più intensa e, se accompagnata da uno stato influenzale, può essere precursore di altri disturbi come la raucedine e la febbre.

Quali sono le cause?

Come abbiamo accennato, la tosse secca potrebbe seganalare la presenza di altre patologie dell'apparato respiratorio come l'asma, la tracheite, la bronchite, la laringite, la polmonite, la pertosse, la BroncoPneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO). Inoltre, la tosse secca e stizzosa si manifesta a seguito dell’esposizione di alcuni fattori; tra questi, il fumo e l’aria secca. Anche le infezioni virali, il raffreddore, le allergie e il reflusso gastroesofageo possono essere all’origine di questo fastidioso disturbo. Infine, è tra gli effetti indesiderati dei cosiddetti farmaci ACE-inibitori.

Quando andare dal medico?

Se la tosse secca persistente dura per più di 7 giorni, se è accompagnata da febbre alta e se si manifesta più volte in un breve lasso di tempo allora è consigliabile rivolgersi al proprio medico.

Tosse secca nei bambini

La tosse secca nei bambini è un fenomeno molto comune che si verifica soprattutto se i piccoli frequentano l'asilo, la scuola materna e le scuole elementari: è frequente, infatti, che un bambino affetto da tosse sparga nell'aria piccole gocce piene di agenti patogeni che, il sistema immunitario degli altri bambini, non avendo ancora sviluppato tutti gli anticorpi, non riesce a contrastare. Così come per gli adulti, anche per i bambini la tosse è il sistema che l'organismo adotta per espellere ciò che ostacola il normale passaggio dell’aria nelle vie respiratorie. Tale ostacolo può essere rappresentato da un’infezione virale o batterica dell’apparato respiratorio, da agenti nocivi come fumo o smog, da secrezioni eccessive o anche da qualcosa che il bambino ha ingerito. Possiamo quindi definirla una difesa del nostro organismo e come tale non va bloccata. La tosse secca è quella più debilitante, perché stizzosa, continua, e si manifesta soprattutto nelle ore notturne non consentendo il riposo e il sonno. È caratterizzata dall’assenza di catarro, insorge con una sensazione di pizzicore o prurito alla gola e a volte può provocare anche il vomito. 
Prima di ricorrere all'uso di farmaci veri e propri, per aiutare il riposo notturno di un bambino affetto da tosse secca, facciamolo dormire con la testa più sollevata, mettendo per esempio un cuscino sotto il materasso. Possiamo, inoltre, fargli bere del latte caldo con l’aggiunta di un cucchiaio di miele; (da ricordare però che il miele può essere aggiunto solo dopo il primo anno di vita) o un mix di limone e miele, che va preparato scaldando sul fuoco la premuta di un limone. Una volta tiepido, aggiungere un cucchiaio di miele; (sempre tenendo presente l’età del bimbo). 

Se, però, la tosse dura per più di due giorni, se il bimbo è un neonato, se si nota che le labbra si fanno scure mentre il bambino tossisce, se respira affannosamente e se si sente un sibilo e/o un suono che assomiglia a quello di un cane che abbia occorre contattare il pediatra che potrà prescrivere la terapia farmacologica adeguata.  

Rimedi per la tosse secca

Per evitare l’insorgere della tosse secca occorre prima di tutto non frequentare ambienti chiusi e con micro clima secco, lavarsi spesso le mani per evitare il diffondersi di infezioni virali, utilizzare sciarpe e maglioni pesanti durante l’inverno. I farmaci più indicati in presenza di questo disturbo sono i sedativi, ovvero rimedi in grado di calmare i sintomi della tosse secca ma che non riescono a risolvere la causa che l'ha scatenata: per intervenire all'origine di questa patologia occorre comunque una diagnosi accurata da parte del proprio medico. 

Il nostro farmacista consiglia
€ 11,69 € 5,06