L’uretrite è un processo infiammatorio che colpisce l'uretra, un piccolo canale che collega la vescica con l’esterno e costituisce la parte terminale delle vie urinarie basse: è la via attraverso cui viene emessa l’urina e, nei soggetti di sesso maschile, anche il liquido seminale, trovandosi nell’uretra anche i dotti eiaculatori.

Nelle donne questo condotto è più breve rispetto agli uomini (circa 3-4 cm nelle donne, circa 20-22 cm negli uomini). Questo il motivo per cui nelle donne, spesso, all’uretrite si associa la cistite. Il più delle volte, l’infiammazione del tratto basso delle vie urinarie è dovuta a un’infezione da agenti patogeni, e anche in questo caso, può esservi differenza tra donne e uomini.

Tra i microrganismi patogeni, i più comuni sono: stafilococchi, streptococchi, gonococchi, piocianei, che di solito provocano reazioni infiammatorie purulente. L'infezione uretrale da agenti piogeni è generalmente limitata agli strati epiteliali e sub-epiteliali del condotto uretrale.

L’infiammazione può essere acuta o cronica; può essere asintomatica o causare diversi disturbi.

Uretrite: sintomi nell'uomo e nella donna

Quando l'uretra è infiammata, i sintomi sono pressoché simili per entrambi i sessi. E comprendono:

  • Prurito esterno ed interno; 
  • Bruciore alla minzione; 
  • Spesso è presente secrezione che può variare nel colore e nella consistenza.

In particolare, questa secrezione può presentarsi di colore bianco-giallastro ed essere più o meno densa. Una secrezione mucopurulenta o francamente purulenta è dovuta quasi sempre a un’infezione batterica. Le secrezioni purulente si presentano soprattutto di prima mattina, e questo differenzia la semplice uretrite dalla cistite.

Cause

Le cause dell’uretrite possono essere infettive, cioè dovute a batteri o virus, o anche aspecifiche, non causate cioè da alcun agente patogeno, ma da presenza di “renella” dovuta a calcolosi renale o vescicale, da piccoli traumi (si parla, in questo caso, di uretrite traumatica), da abitudini sportive come andare in bicicletta o a cavallo, da una non corretta igiene intima, dalla presenza di un catetere vescicale.

Cause batteriche: L’agente patogeno più pericoloso nell’uomo, è il gonococco (Neisseria gonorrhoeae) responsabile della gonorrea o blenorragia; mentre nella donna è comune riscontrare l'uretrite da Chlamydia trachomatis. Sono entrambi batteri trasmissibili per via sessuale, per cui, è importante curare anche il partner e avere rapporti sessuali protetti.

Cause virali: Un’infezione da herpes simplex che è come l’infezione batterica, trasmissibile sessualmente.

Uretrite: terapia consigliata e rimedi naturali

Laddove il processo infiammatorio è dovuto a cause batteriche, e questo è facilmente riscontrabile da un tampone uretrale con eventuale antibiogramma, il trattamento è strettamente medico. Generalmente, ci si affida ad uno specialista Urologo. Se l’uretrite dipende da cause non infettive, come dall’uso di prodotti per l’igiene intima troppo aggressivi, da piccoli traumi, dall’abitudine di andare in moto, in bicicletta o a cavallo, o anche a seguito di rapporti sessuali, vi sono prodotti che possono alleviare i disturbi.

Per contrastare il disagio dovuto al prurito e al bruciore si possono applicare localmente delle creme a base di Miconazolo Nitrato o Lidocaina, oppure soluzioni cutanee per i genitali esterni a base di Econazolo nitrato.

Anche la fitoterapia può essere utile in questi casi, in particolare gli integratori a base di cranberry e uva ursina, un potente antinfiammatorio e disinfettante per il trattamento delle infezioni delle vie urinarie. 

È importante anche bere molta acqua, evitare cibi e spezie piccanti e irritanti (come pepe e peperoncino) limitare l’uso della caffeina e dell’alcol.

Sarebbe opportuno interrompere i rapporti sessuali fino alla risoluzione del problema. Curare l’igiene intima con prodotti dal pH neutro, lenitivi e non aggressivi.

Patologie Correlate

Il nostro farmacista consiglia
€ 10,51 € 6,82